Tra i tanti elementi che permettono di fissare parti in metallo, comprese quelle più sottili come le lamiera, spiccano i dadi o inserti autoaggancianti che mostrano più di un punto di forza.

Dado autoagganciante: che cos’è

I dadi autoaggancianti sono degli inserti filettati particolari che si applicano su parti in metallo molto sottile come lamine o lamiera. Si riconoscono per via della loro forma rotonda, dei loro denti in rilievo e della scanalatura presente a una a un’estremità che funge da guida.

È piuttosto semplice capire il principio di funzionamento di un dado autoagganciante; il fissaggio avviene grazie ai denti in rilievo che vengono pressati nel foro precedentemente impostato sulla lamina. Di solito, il diametro del foro è leggermente più piccolo rispetto alla dentellatura del dado.

L’autoagganciamento avviene attraverso la pressione esercitata sui denti a fiore dell’inserto. Il processo produce anche una deformazione del materiale che viene premuto nella scanalatura di guida.

Inserti autoaggancianti: dove si usano

Gli inserti autoaggancianti trovano applicazione in tanti campi diversi. Ad esempio, se ne fa un largo uso nel settore automobilistico, manifatturiero, delle infrastrutture di comunicazione e molto altro ancora poiché tornano utili ogni volta che bisogna operare su lastre, lamiere, profili, piastre in materiali come la lega di alluminio.

Filetto autoagganciante: perchè preferirlo

Dopo aver parlato largamente di che cosa sia un dado autoagganciante e come funziona, arriva il momento di spiegare perché valga la pena sceglierlo. Tanto per iniziare, il retro della lamina rimane piatto,L’attore non dà sottovalutare poiché aumenta la qualità del prodotto sia al tatto che alla vista.

Naturalmente, i dadi filettati autoaggancianti assicurano un ottimo fissaggio duraturo poiché molto stretti e impossibili da allentare. Vengono impiegati così spesso perché la loro installazione è molto facile. Inoltre, in caso di bisogno, possono essere riparati in maniera altrettanto veloce e facile. Resistono a lungo nel tempo poiché resistono a vibrazioni, urti e impatti violenti.

Tra i motivi per cui vale la pena utilizzare i filetti autoaggancianti occorre evidenziare l’ampia gamma di applicazione. In altre parole, si utilizzano per collegare e unire lamiere di diverso spessore e materiale.

 

 

Di Grey